Ultra Maratona nelle dolci colline toscane ... da 161 – 103 - 53 km !
E quale miglior territorio se non la Val d’Orcia a far da scenario con i suoi paesaggi mai uguali.
Le strade che l’attraversano sono le grandi vie percorse da viandanti, guerrieri, santi e briganti come ne fanno testimonianza le rocche e i castelli ancora presenti sul territorio.



Castiglione d’Orcia

Antico Canto bene-augurale del Maggio che ritorna.
Dal pomeriggio del 30 Aprile e per tutta la notte dalle campagne “i Maggiaioli” convergono al Paese a cantar l’augurio di un buona stagione che ritorna fino al sorgere del sole del 1° Maggio.



Castiglione d’Orcia

Il “Bravìo delle Botti” è una gara tra le otto contrade della città che si sfidano percorrendo le vie del centro storico con le rispettive botti fino al sagrato del Duomo.
La giornata comincia in Piazza Grande con l’uscita degli alfieri di ciascuna contrada e dei figuranti in costumi storici. Nel pomeriggio il Corteo Storico sfilerà per tutte le strade cittadine, concludendosi con la corsa del Bravìo delle Botti e la proclamazione della contrada vincitrice



Montepulciano

Ciclostorica su strade bianche che si svolge nell'incantevole zona su di un percorso di 209 km tra la Val d'Arbia, le Crete Senesi e la Val D'Orcia. Un’occasione perfetta per vedere gli incantevoli paesaggi



Montalcino

Dagli anni ‘sessanta a San Quirico si celebra il passaggio del Barbarossa verso Roma e lo scambio di Arnaldo da Brescia con le milizie pontificie.
Festa in costume che anima le vie del centro storico e i quartieri del borgo.



San Quirico d'Orcia

Il Teatro Povero di Monticchiello è un progetto sociale e culturale nato negli anni ’60.
Dopo secoli caratterizzati dal sistema economico e sociale della mezzadria, si entrava in una profonda trasformazione economica e culturale.
La comunità del Borgo reagì a quella crisi anche attraverso la nascita di un ricordo corale delle proprie storie di vita e di Paese.



Monticchiello

Nella sera di San Lorenzo in occasione della notte delle stelle cadenti, lungo le vie del Paese si svolge la degustazione e la vendita dei vini “Orcia.doc” tipici e originali dei vigneti e delle cantine della Val d’Orcia.



Castiglione d'Orcia

Sono numerose le feste popolari che nascono per promuovere un prodotto enogastronomico locale. La Val d’Orcia è piena di feste tradizionali e sagre che si ripropongono specie nel periodo estivo.
Vedi la Sagra del crostino a Castiglione d’Orcia nella prima settimana di agosto, o la sagra del raviolo a Contignano a mezza estate.



Val d'Orcia

Trekking culturale lungo la via Francigena toccando le antiche stazioni di posta della Scala, delle Briccole e dei Ricorsi e recitando aneddoti storici e rievocazioni di personaggi famosi quali Federico Barbarossa, Dickens, Casanova ecc. che sono transitati lungo l’antica via.



Castiglione d’Orcia

La Mostra Mercato del Tartufo Bianco delle Crete senesi festeggia oltre trentacinque anni di attività.
Dal lontano 1985 si svolge questa manifestazione che con il tempo è diventata uno dei più importanti appuntamenti italiani dedicati al tartufo bianco.



San Giovan d’Asso

La sagra del fungo a Vivo d’Orcia fine ottobre
La sagra della castagna a Campiglia d’Orcia a novembre
La sagra del tordo a Montalcino a novembre, sagra in costume che richiama la tradizione e la festa dell’apertura delle caccie con la gara del tiro dell’arco.



Val d’Orcia

Tradizionale accensione delle “fiaccule” la sera della vigilia del Santo Natale con botteghe aperte e festa lungo le vie del Paese.



Abbadia S. Salvatore